Per progettare dei particolari plastici che non avranno difetti ed i vostri stampi avranno un costo ragionevole bisogna rispettare una serie di regole , semplici ed a volte dimenticate da molti progettisti .

 

La prima regola - Spessori costanti 

 

Per ottenere un particolare omogeneo è importantissimo disegnarlo con spessori il più possibili costanti  e nello stesso tempo non eccessivi , Ad esempio , per un particolare plastico in ABS , uno spessore valido è compreso in un intervallo di 2-3 mm . Fare spessore eccessivi e masse porta ad avere tempi di raffreddamento irregolari , risucchi e defomazioni del pezzo , quindi ricordatevi di fare un analisi degli spessori prima di procedere alla realizzazione di vostri pezzi .

 

La seconda regola - No spessori troppo sottili 

 

La plastica scorre all'interno dello stampo non come un fluido normale , ma attraverso due film che si solidificano a contatto con le pareti dello stampo . Questo comporta che spessori molto sottili , dove è possibile , devono essere evitati per evitare il cattivo riempimento delle figure .

 

La terza  regola - La regola del terzo 

 

Per evitare ritiri o risucchi vistosi , le nervature verso pareti a vista devono essere dimensionate con la regola del terzo per evitare nel limite del possibile il difetto . La regola del terzo è molto semplice , se una parete è spessa 3 mm , la nevatura o la costola che intendete collegargli deve essere al massimo di 1 mm , se 0.8 mm meglio . 

Questo è un consiglio , che sembra banale , ma spesso trascurato da molti progettisti .

 

La quarta regola - Lo sformo  

 

Molto spesso ci si dimentica dello sformo. Lo sformo è necessario per estrarre i particolari dallo stampo ; anche se la fiinitura è lucida il particolare deve essere sformato per eveitare striature durante la fase di estrazione . L'angolo di sformo , che può variare da 0.5 °  per superfici lucide e corte , a qualche grado 3-5 ° in base alla profondità della fotoincisione . Per ovvie ragioni , i progettisti gli è più semplice disegnare le pareti senza sformo diritte , ma bisogna ricordarsi che nella operazioni di Co-Design , gli sformi devono essere dati .

 

La quinta  regola - La semplicità 

 

Ciò che è semplice disegnare , è semplice da realizzare . Questo è un appello ai progettisti che a volte si complicano la vita con certi progetti ed a sua volta anche gli stampi risulteranno più complessi e costosi . La semplicità è alla base della economicità di un prodotto .

 

La Sesta   regola - Affidarvi a noi  

 

Per semplificare il lavoro ai nostri clienti , tutte le fasi sopra esposte , verranno da noi sistemate nella fase così detta di Co-Design per garantire al cliente un prodotto in linea con le sue aspettative . 

 

 

 

Le 6 regole per progettare la plastica 

Se ti interessa accedere all'area formazione gratuita lascia qui i tuoi dati e ti invieremo la password di accesso , all'interno troverai degli ebook gratuiti 

La tua privacy è protetta al 100%. Non cederemo mai a terzi la tua email e potrai cancellarti con un clic.

I tuoi dati sono stati inviati con successo!